Dopo le otto candidature ai David di Donatello, l’8 marzo ‘Nico, 1988’ torna nelle sale italiane

Posted on Posted in Uncategorized

«Cabalistica e guascona, I Wonder Pictures riporta in sala in lingua originale per una settimana (di 8 giorni) il celebrato film di Susanna Nicchiarelli».Così Andrea Romeo, a capo di I Wonder Pictures, spiega la decisione di riportare in sala “NICO, 1988”, forte delle otto candidature ai David di Donatello, tra cui quella per il Miglior Film e Miglior Sceneggiatura Originale.

 

Il film, già Premio Orizzonti all’ultimo Festival di Venezia, fa rivivere l’artista-icona Nico interpretata da Trine DyrholmOrso d’Argento per la Migliore Attrice a Berlino nel 2016, nata come cantante e poi attrice feticcio di Susanne Bier e Thomas Vinterberg.

 

Ambientato tra Parigi, Praga, Norimberga, Manchester, nella campagna polacca e il litorale romano, NICO, 1988 è un road-movie dedicato agli ultimi anni di Christa Päffgen, in arte Nico. Musa di Warhol, cantante dei Velvet Underground e donna dalla bellezza leggendaria, Nico vive una seconda vita dopo la storia che tutti conoscono, quando inizia la sua carriera da solista. La sua musica è tra le più originali degli anni ‘70 e ‘80 e ha influenzato tutta la produzione musicale successiva. La “sacerdotessa delle tenebre”, così veniva chiamata, ritrova veramente se stessa dopo i quarant’anni, quando si libera del peso della sua bellezza e riesce a ricostruire un rapporto con il suo unico figlio. NICO, 1988 racconta degli ultimi tour di Nico e della band che l’accompagnava in giro per l’Europa degli anni ‘80. È la storia di una rinascita, di un’artista, di una madre, di una donna oltre la sua icona.

 

Accanto a Trine Dyrholm, interpretano il film John Gordon Sinclair, Anamaria Marinca, Sandor Funtek, Thomas Trabacchi, Karina Fernandez, Calvin Demba.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *